Georges Perec. Memoria, fotografia, scrittura | I tacuini di Perec

Georges Perec. Memoria, fotografia, scrittura.

Christelle Reggiani ci aiuta a comprendere quale rapporto Georges Perec abbia intrattenuto con la fotografia e in che modo l’abbia usata per i propri progetti letterari. La fotografia per Perec, spiega Reggiani, è falsa e difettosa, non ha nemmeno le capacità che le vengono tradizionalmente attribuite cioè le funzioni di attestazione e designazione, ma è da questa versione larvale della fotografia che prende origine la scrittura di Perec, uno dei fenomeni letterari più interessanti del ‘900.

  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
    1
    Share
Philippe Dubois: L'atto fotografico | I taccuini di Perec

Philippe Dubois: l’atto fotografico e il punto di vista pragmatico.

  • Silo

Questo saggio di Dubois è stato pubblicato a Bruxelles nel 1983 e tradotto in Italia, 13 anni dopo, da QuattroVenti. Intendiamoci, dobbiamo essere grati alla casa editrice urbinate perché i saggi fondamentali di storia e teoria della fotografia, in Italia di regola non vengono tradotti. Nemmeno con dieci anni di ritardo. Questo di Dubois rientra tra i saggi fondamentali per ragioni storico critiche, ma anche per l’attualità di un discorso che sostituisce la fotografia con il fotografare.

  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
    1
    Share
Edgar Degas, Untitled (self-portrait in library. Harvard Art Museum | I tacuini di Perec

Edgar Degas e la fotografia: un rapporto al di là delle regole e del referente.

È noto il legame esistente tra gli impressionisti e la fotografia. È noto quanto la fotografia abbia segnato lo stile compositivo di Degas. Meno nota è l’attività fotografica di Degas e la relazione tra l’avvicinamento di Degas alla fotografia e il suo allontanamento dalle poetiche impressioniste. La fotografia di Degas, infatti, sembra legarsi al Simbolismo. A quella corrente avversa sia all’Impressionismo che alla fotografia stessa. Ne scriveva Douglas Crimp, già nel 1978.

  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
    1
    Share
Fotografia astratta: focus su Alvin Langdon Coburn | I taccuini di Perec

La fotografia astratta: focus su Alvin Langdon Coburn.

Se c’è un genere di fotografia che intrattiene con la storia dell’arte un rapporto privilegiato è la fotografia astratta che ne attraversa e interpreta alcune tappe fondamentali. Studiarne l’evoluzione nella storia della fotografia, con l’aiuto di qualche buon manuale, non è difficile. Si tratta di comprenderne il valore di ricerca e sperimentazione. La troverete talvolta a confrontarsi con i linguaggi propri di altri media, talvolta a guidare, letteralmente, le tendenze dell’arte d’avanguardia.

  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
    1
    Share