Vai al contenuto

Newsletter editoriale e blog: diversificare i contenuti, scegliere la piattaforma

Non so perché un giorno, due anni fa, ho pensato che dovessi avere una newsletter, credo mi piacesse l’idea in sé. So che un altro giorno qualcuno si è iscritto e che da allora ho una newsletter e un blog da gestire. La necessità di stabilire due diverse linee editoriali, per il blog e per la newsletter, ha portato in poco più di un anno, alla definizione di un modo più chiaro di procedere che coinvolge l’esistenza stessa del sito e la sua funzione.

Il postmediale: Rosalind Krauss, ad esempio.

Dopo la routine creativa rimasticata da Seth Godin, scopro studiosi nostrani che scrivono di postmedialità. Non so cosa siano la “condizione postmediale” e il “disagio postmediale”, ma so cos’è l’arte nell’era postmediale perché ne ha data definizione Rosalind Krauss decenni or sono. Il medium di cui scriveva Krauss non ha niente a che fare con i media (mezzi o strumenti di informazione) di cui scrivono gli studiosi di cui sopra…

Il libro fotografico in Italia, dal dopoguerra agli anni Settanta. Di Miryam Criscione.

Miryam Criscione, docente dell’Accademia di belle arti di Ragusa, pubblica con Postmedia books una ricerca che allo studio delle fonti d’archivio affianca quello delle fonti critiche per ricostruire le vicende e le dinamiche editoriali che hanno caratterizzato lo sviluppo del libro fotografico d’autore in Italia, dal secondo dopoguerra agli anni ’70. L’indagine, si legge in quarta di copertina, “giunge a colmare una lacuna” nell’ambito degli studi sulla storia del fotolibro in Italia aprendo una nuova visuale su figure e situazioni sino a oggi trascurate dalla storiografia ufficiale.