Blog » Strategie

Strategie

Strategia: nell’arte militare, la tecnica di individuare gli obiettivi generali e finali di una guerra o di un ampio settore di operazioni, di elaborare le grandi linee di azione, predisponendo i mezzi per conseguire la vittoria (o i risultati più favorevoli) con il minor sacrificio possibile.” Così il Vocabolario Treccani. Con le strategie, ci dice il vocabolario, si vincono le guerre, si tengono d’occhio gli obiettivi, a lungo e a medio termine. Questa categoria non è una raccolta di articoli sulle nuove tendenze del marketing e sulle strategie aziendali. Non vi spiega come si fanno le cose. Contiene articoli che riguardano la mia strategia. Cresce insieme alle decisioni che riguardano questo sito e l’attività che rappresenta. Potrebbe contenere articoli che individuino gli strumenti più adatti a comunicare la fotografia, la strada più veloce e meno dispendiosa per farlo. La verbalizzazione delle decisioni può servire a fare ordine e pulizia nei percorsi, teorici o pratici, oppure può trasformarsi in esercizio di scrittura e di stile. Ciò che trovate in questa categoria segue la mia strategia base, quella che ho scritto prima di creare il sito e che ha impostato la direzione a lungo termine per tutte le iniziative legate ai miei contenuti. Le tattiche possono dover cambiare nel tempo, ma la strategia base deve restare coerente. Attorno ad essa ho elaborato e definito le caratteristiche e i processi che guidano la progettazione e la creazione dei miei contenuti. Il primo post che ho inserito in questa categoria è anche il primo del blog. Racconta dei rapporti che intercorrono tra Georges Perec e la fotografia. Pur affrontando questioni di poetica ha una precisa funzione strategica. In evidenza in home page, mi ricorda, ogni giorno, che qui ci si occupa, con gli strumenti affilati della teoria e della storia, della fotografia più contemporanea che ci sia. Quella che ci accompagna nella vita di tutti i giorni.

Georges Perec. Memoria, fotografia, scrittura | I tacuini di Perec

Georges Perec. Memoria, fotografia, scrittura.

Christelle Reggiani ci aiuta a comprendere quale rapporto Georges Perec abbia intrattenuto con la fotografia e in che modo l’abbia usata per i propri progetti letterari. La fotografia per Perec, spiega Reggiani, è falsa e difettosa, non ha nemmeno le capacità che le vengono tradizionalmente attribuite cioè le funzioni di attestazione e designazione, ma è da questa versione larvale della fotografia che prende origine la scrittura di Perec, uno dei fenomeni letterari più interessanti del ‘900.