Blog » Jean-Marie Floch

Jean-Marie Floch

Jean-Marie Floch. Forme dell’impronta | I taccuini di Perec

Jean-Marie Floch. Forme dell’impronta: Brandt, Cartier-Bresson, Doisneau, Stieglitz, Strand.

Jean-Marie Floch, semiologo strutturalista, nel 1986 pubblica questo contro-saggio per rispondere alla Camera chiara di Barthes e a L’atto fotografico di Dubois, due testi ancorati alla funzione referenziale della fotografia. A Floch interessano le fotografie, al plurale, immagini tra le immagini. Esclude ogni intento ontologico e osserva il senso che emerge dalla lettura degli aspetti plastici delle foto più che di quelli figurativi, per trarne processi inferenziali riproducibili.